Login
:: Creatrice/creatore d'abbigliamento AFC ::
Le origini della professione di creatore d'abbigliamento risalgono al XII secolo. A quell'epoca in Francia esistevano già le professioni di sarto e di cucitore. Con l'arrivo della macchina per cucire, nel 1830, la stima nei confronti di questa professione aumenta notevolmente. Tra il 1880 e il 1920 la Svizzera diventa un importante centro di couture, tessuti e ricami, conoscendo nel contempo un periodo di grande splendore dell'alta sartoria. Con il passare degli anni, i cambiamenti tecnologici e sociali hanno profondamente modificato il profilo e i requisiti della professione.

Il profilo professionale, con la componente creativa che gli è propria, non è soltanto strettamente legato alla cultura e alla storia svizzera, ma è, oggi come in passato, molto apprezzato.

Le circa 900 persone che seguono oggi una formazione di creatrice/creatore d'abbigliamento non solo devono avere una sensibilità per le forme e i colori, immaginazione, fantasia e abilità manuale, bensì anche competenze sociali, linguistiche e dirigenziali. Devono inoltre sapersi confrontare con tecnologie moderne e sistemi CAD nonché essere in grado di presentare e commercializzare servizi e prodotti.

Se si considera la professione da un punto di vista differenziato, il lavoro contempla l'abbigliamento da donna e da uomo, ma anche la creazione di copricapo e pellicce nonché l'abbigliamento professionale e di protezione.