Login
:: Istituzioni aderenti all'IBBG ::
L’IBBG - Comunità d'interessi per la formazione professionale di creatrici/creatori d'abbigliamento raggruppa le seguenti organizzazioni del mondo del lavoro:


Associazione Svizzera di Maestri Sarti (ASMS)
Aprile 2018 SWISSMODE Associazione abbigliamento svizzera



Associazione svizzera delle modiste (SMV)
La SMV è un'associazione di categoria fondata nel 1963. I suoi membri sono creatori d'abbigliamento specializzati in modisteria, produttori di cappelli, negozi specializzati nella vendita di copricapo, membri passivi e sponsor. La SMV funge da interlocutore per la Confederazione e i Cantoni in tutti gli ambiti della promozione delle giovani leve e dell'organizzazione degli esami di fine tirocinio e di corsi interaziendali per le persone in formazione specializzate in modisteria.

In generale, l’Associazione mira a tutelare e promuovere interessi professionali comuni, curando la collegialità sia internamente sia con altre associazioni professionali. La SMV offre una piattaforma per lo scambio di informazioni specialistiche tra i professionisti del ramo, con l’obiettivo inoltre di ridare popolarità al cappello, reinserendolo nella quotidianità, cosicché questo affascinante oggetto d'artigianato ridiventi parte della coscienza collettiva.



Associazione professionale svizzera della pellicceria (SwissFur)
L'associazione professionale svizzera della pellicceria SwissFur si impegna per la formazione professionale dei pellicciai e degli addetti alla cucitura di pellicce.

Swissfur nasce dall’unione di diverse pelliccerie e pellicciai svizzeri e contribuisce a promuovere l’impiego sensato e artigianalmente valido delle pellicce. L'associazione ha istituito il gruppo di lavoro «Etica», e si informa regolarmente nei paesi d’origine delle pelli. I membri dell'associazione sono sensibilizzati in merito all’importanza delle risorse naturali e al loro utilizzo, secondo principi etici nonché su temi correlati. SwissFur è membro dell’IFTF (International Fur Trade Federation), con sede a Londra ed è stata la prima federazione a introdurre in Europa, nel 1996, una dichiarazione e un certificato di qualità.

Sulla base di questo impegno, per SwissFur è importante che anche in futuro tutte le persone che seguono una formazione in questo ramo dispongano, oltre alle necessarie competenze professionali, anche di conoscenze fondate sulle pellicce e sulle loro origini.



TICINO MODA
TICINO MODA è l'associazione dei fabbricanti e degli operatori del ramo abbigliamento (AFRA) del Cantone Ticino. In quanto membro della Federazione tessile svizzera (TVS) e della Camera di Commercio e dell'Industria del Cantone Ticino, TICINO MODA ha il compito di promuovere i settori logistica e distribuzione dell'industria dell'abbigliamento e le attività affini e di sostenere i propri membri.

L’Associazione si impegna a favore della formazione professionale attraverso la STA, la Scuola specializzata superiore di tecnica dell'abbigliamento e della moda, che offre corsi di tecnico della moda in progettazione e collezione, dipl. SSS e un corso post diploma in tecnica modelli, stile e collezioni. TICINO MODA promuove inoltre la formazione e il perfezionamento professionale interni alle aziende attraverso la SIMA. Ambedue le organizzazioni (STA e SIMA) sono state fondate grazie al sostegno dell'AFRA.

Il Ticino, noto anche con il nome di fashion valley, offre un'ubicazione interessante a diverse note case di moda internazionali e propone un ambiente economico ideale per i settori dello sviluppo di prodotti, della produzione e della logistica. In collaborazione con la locale industria dell'abbigliamento e della moda, AFRA contribuisce considerevolmente al consolidamento dell’immagine di «valle della moda» associata al Ticino, e ciò grazie alla privilegiata situazione geografica che vanta il bel Cantone a sud delle Alpi. L'industria dell'abbigliamento ticinese è orientata all'esportazione e si concentra in particolare su prodotti tessili innovativi e moda di lusso, avvalendosi di collaboratori altamente qualificati. La fashion valley concorre a sviluppare anche altri ambiti regionali, tra cui il settore dei trasporti e della distribuzione, il settore bancario, la logistica, nonché altri settori e servizi. Grazie all'impegno costante di TICINO MODA, la valle della moda continua a crescere.



Istituto tecnico tessile svizzero (STF)
Fondato nel 1881, l'Istituto tecnico tessile svizzero è sino ad oggi organizzato in maniera federativa e gode del decisivo sostegno delle società di produzione dell'industria tessile e dell'abbigliamento, delle associazioni di categoria e del settore delle vendite. I rappresentanti dei membri del consorzio si impegnano all'interno di commissioni strategiche dell'Istituto STF e contribuiscono alla creazione del concetto di offerte di formazione e formazione continua orientate al futuro. L'istituto tecnico tessile funge così da organizzazione del mondo del lavoro (OmL) e partecipa, se necessario, a importanti riforme nell’ambito dell’offerta formativa.

In quanto istituto di formazione e di perfezionamento professionale, l’STF realizza i cicli di studio in ambito operativo, garantendo così la formazione di giovani leve e la continuità della professione. L'Istituto tecnico tessile si confronta costantemente con il mercato, ecco perché il settore continua a fiorire.

L'STF è una scuola specializzata superiore con formazioni SSS riconosciute a livello federale e con esami professionali superiori specifici al ramo nel settore terziario (terziario B) non di livello universitario. I cicli di studio si basano sul livello secondario II e si concentrano su tematiche concrete dei settori servizio, esercizio, atelier e produzione. Questi corsi si contraddistinguono per conferire competenze pratiche e teoriche di elevato livello qualitativo. Gli obiettivi di formazione comprendono il conseguimento di elevate capacità professionali e la preparazione a funzioni specializzate e dirigenziali.



Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori delle scuole professionali (CSD)
La CSD-SDK è attiva al livello delle scuole di grado secondario II e terziario B e conta circa 130 membri, ripartiti sull’insieme del territorio svizzero: scuole professionali, scuole d’arti e mestieri, centri di formazione professionale di base e di perfezionamento. I membri insegnano oltre 200 professioni riconosciute dall’UFFT. Numerosi delegati rappresentano la CSD-SDK in vari gruppi di lavoro o commissioni di istituzioni legate alla formazione professionale.

La CSD-SDK difende gli interessi dei membri nel quadro della realizzazione del mandato educativo previsto in materia dalla legislazione federale. La Conferenza si occupa di tutte le questioni legate alla formazione professionale, difendendo gli interessi dei centri di formazione professionale e delle scuole specializzate superiori e ne garantisce il costante sviluppo. Favorisce lo scambio di esperienze tra le direttrici e i direttori in ambito di insegnamento, organizzazione, amministrazione e sviluppo dei centri di formazione professionale, tenendo conto anche dei rispettivi obiettivi culturali e sociali. La CSD-SDK si impegna a favore del perfezionamento dei direttori, dello scambio di esperienze con altri istituti di formazione e lo studio di altri sistemi di formazione e promuove la formazione e il perfezionamento professionale degli insegnanti delle scuole professionali. Collabora con l’UFFT, l’IUFFP (Istituto universitario federale per la formazione professionale), la CSFP (Conferenza svizzera degli uffici della formazione professionale), le OmL (Organizzazioni del mondo del lavoro) e le associazioni che rappresentano le istituzioni scolastiche, ma anche altre associazioni professionali o economiche, nonché le conferenze dei docenti e altri istituti di formazione.